fede

Il crocifisso ritrovato dalle suore di Borgo a Mozzano

Gelsomino Del Guercio

Error: Image source file does not exist.

Foto: Pixabay

Si è svolta persino una piccola e simbolica cerimonia, con tutte le autorità, per la solenne riconsegna di un prezioso crocifisso alle suore Francescane di Borgo a Mozzano: le religiose lo hanno ritrovato…dopo ben 121 anni di ricerche.

Il crocifisso è sparito nel 1901, e non si trattava di un oggetto sacro qualunque: era stato donato da un'antichissima famiglia locale, ma di origini fiorentine, la famiglia Quilici – Corsini, che può vantare antenati illustri tra cui Papa Clemente XII. Ecco come è sparito e come è stato ritrovato.

LE SUORE FRANCESCANE
Le suore Terziarie Francescane del paese in provincia di Lucca, fin dal 1611, iniziarono una vita comune, nel convento di piazza del mercato (oggi piazza Garibaldi), ed in quel luogo, scrive La Gazzetta del Serchio, hanno esercitato la loro attività di preghiera e di servizio per quasi tre secoli; fino al 1901, quando, per complesse vicende storiche, erano state allontanate dal Borgo trasferite a Torre del Lago e poi a Pisa, dove oggi c’è la loro Casa Generalizia.

LEGGI ANCHE: Preghiera di intercessione alla terziaria francescana Teresa Manganiello

L’ARRIVO DELLE DOROTEE
Al loro posto arrivarono a Borgo a Mozzano le Suore Dorotee, che gestirono un conservatorio femminile fino al 1937 quando, le suore francescane poterono tornare nella loro “casa di fondazione” dove, tutt’oggi, gestiscono la Scuola primaria paritaria “Caduti in guerra”.

LA SPARIZIONE
Purtroppo, rientrando nel loro convento, si accorsero della sparizione di diversi arredi, anche di una certa importanza, primo fra tutti un antico crocifisso donato dalla famiglia Quilici – Corsini.
In particolare, la ricerca del crocifisso non si è mai “sopita” ed ha coinvolto anche il Governatore della Misericordia borghigiana Gabriele Brunini.

LEGGI ANCHE: San Francesco e la croce

LA RESTITUZIONE
Ricerca che ha avuto, un po' a sorpresa, epilogo positivo, ritrovando l’antica immagine sacra in occasione della chiusura dell’Istituto Santa Dorotea di Lucca ed ottenendo da quelle suore la sua restituzione.
Così, dopo 121 anni l’istituto Figlie di San Francesco è tornato in possesso del suo antico e amato Crocifisso.

LA SALA DELLE SEPOLTURE
Per “festeggiare” l’accaduto si è svolta una piccola e simbolica cerimonia di riconsegna domenica 29 gennaio nella sala S. Elisabetta del convento di Borgo a Mozzano, Nella sala di S. Elisabetta dove, fin dal XVII secolo le suore francescane facevano la loro professione e seppellivano le prime consorelle, erano presenti, insieme alla Madre Generale, le religiose che compongono la "famiglia francescana" del convento di Borgo a Mozzano: Suor Resmy, Suor Francisca e Suor Margherita.

Il Concerto di Natale di Assisi 2023
09 gennaio 2024 10:26