fede

Un'edizione straordinaria del Testimonium per il centenario francescano

Redazione

Error: Image source file does not exist.

Foto:

Un’edizione straordinaria del Testimonium Peregrinationis Peractae ad Sanctorum Francisci et Clarae Civitatem per i pellegrini che giungeranno alla Basilica di San Francesco in Assisi in occasione del grande centenario francescano. L'attestato religioso, che comprova l'avvenuto pellegrinaggio alla tomba di San Francesco in Assisi, è stato presentato a margine della presentazione della Credenziale del Pellegrino della Via di San Francesco, anche questa in edizione speciale per i cinque anniversari francescani del 2023-2026.

«Accoglienza è la grande ricompensa di un pellegrinaggio – ha dichiarato fra Rafael Pinheiro Normando, OFMConv, Responsabile della Basilica di San Francesco in Assisi –, in particolare per la maggioranza dei pellegrini che arrivano ad Assisi. Essere accolto è segno di rispetto e di maturità, perché si vede nell’altro un’opportunità di condividere qualcosa, di costruire un rapporto, di crescere nella nostra umanità fragile. Solo nella fragilità possiamo accogliere l’altro facendo che l’accoglienza sia una necessità e non una semplice prestazione. Accogliere non è un’azione verso l’altro ma è un modo di essere che di conseguenza si riflette spontaneamente nell’altro. In altre parole, accogliere è la nostra necessità di creare spazio in noi per l’altro. Solo la fragilità ci offre questa opportunità straordinaria. L’assenza di fragilità, al contrario, ci fa vivere nella prepotenza dell’isolamento. E per commemorare l’ottavo centenario francescano, insieme ai pellegrini, noi frati del Sacro Convento in collaborazione con la Statio peregrinorum, vogliamo accogliere ogni pellegrino con un nuovo Testimonium personalizzato, che riveli il nostro amore a San Francesco nel viso di ogni donna e ogni uomo che il Poverello di Assisi ci affida».

La presentazione è avvenuta oggi a Perugia, nel corso di una conferenza stampa presso la sede della Regione Umbria che ha visto la partecipazione dell’Assessore alla Cultura e al Turismo della Regione Umbria, Paola Agabiti, del Vescovo di Gubbio e di Città di Castello, mons. Luciano Paolucci Bedini, del Custode del Convento della Porziuncola, padre Massimo Travascio, OFM, e del Responsabile della Basilica di San Francesco in Assisi, fra Rafael Pinheiro Normando, OFMConv.

 

Il Concerto di Natale di Assisi 2023
09 gennaio 2024 10:26